Ve ne siete accorti ?  Da un pò di tempo tutti i politici, tutti quelli le cui foto sono consultabili sulle locandine pubblicitarie esposte nei seggi elettorali, hanno scoperto LE MARCHE ed in particolare la PROVINCIA DI MACERATA.

E’ cominciato tutto in occasione del terremoto nell’Agosto del 2016.

Il primo che è arrivato deve aver sparso la voce : “Ragazzi qui’ se magna proprio bè” e viaaaaa.. da quel momento è stato un viavai di ministri, viceministri, sottosegretari, presidenti, capipartito, capipopolo, sindacalisti, commissari, prefetti e naturalmente tutti con le rispettive scorte e giornalisti di parte al seguito.

Non sò se hanno pagato.

Si sà che per accattonare voti non c’è mezzo migliore che presentarsi in gramaglie nei luoghi di dolore.  Le “casette”, promesse, possono aspettare.

Purtroppo, per chi ne è rimasto coinvolto, altri gravissimi eventi hanno sconvolto il dolce paesaggio e l’animo Maceratese in questi giorni.

Naturalmente gli addetti alle pubbliche relazioni, che naturalmente sono pagati per questo, non si sono lasciati sfuggire la ghiotta occasione  e giu’ ad organizzare i tour della questua elettorale. Ai vecchi gitanti se ne sono aggiunti di nuovi, freschi freschi capi di freschi freschi partiti. Ex presidenti di Camera, ex presidenti di Senato,che in ossequio alla giusta tendenza ecologista non vengono rottamati ma riciclati.

Ed essi stessi,  perfetti ecologisti, riciclano a pappagallo tutte le solite vecchie litanie.

E giù tutti a magnà a sbafo.  Con le lacrime agli occhi però. Gli occhi Maceratesi.

Gli spiccioli raccattati durante la questua saranno contabilizzati dopo il 5 marzo.

Non sò se gli organizzatori delle gite hanno pensato anche alla vendita delle pentole durante il viaggio.  Cosi’, giusto per non farli annoiare .

 

 

About Giuliano

Età avanzata... cervello da bambino - curiosità..... curiosità....curiosità !!!! Le vere novità si trovano solamente osservando il lavoro ed i progetti dei giovani. Jesi .....

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.